Mutty Libreria e spazio culturale
Workshop con Silvia Blezza Picherle / La fiaba classica (rimandato al 12 gennaio!!!)

Workshop con Silvia Blezza Picherle / La fiaba classica (rimandato al 12 gennaio!!!)

La fiaba classica è un genere narrativo che assume un ruolo centrale nelle letture familiari e in tutte le attività educative che si svolgono a scuola e sul territorio.

  • Quando: 12/1/2018, 9:15 - 16:30.
  • Dove: Mutty, a Castiglione Delle Stiviere in Viale Maifreni, 54.

ATTENZIONE!!

A causa di problemi personali della docente, avvisiamo che il workshop è stato rimandato al 12 gennaio.

Non esitate a contattarci per qualsiasi cosa!

 

Mutty propone un workshop con la docente Silvia Blezza Picherle dal titolo “La fiaba classica: caratteristiche, adattamenti, criteri di scelta delle versioni illustrate”.

ARGOMENTI TRATTATI: 

> Definizioni e tipologie di fiabe.
> Caratteristiche di contenuto e formali della fiaba classica.
> Varie modalità di rielaborazione (riduzione, adattamento, censura, integrazioni, riscritture).
> Il valore educativo del racconto fiabesco. L’illustrazione come interpretazione.
> Criteri di scelta delle versioni illustrate.

ABSTRACT: 

La fiaba classica è un genere narrativo che assume un ruolo centrale nelle letture familiari e in tutte le attività educative che si svolgono a scuola e sul territorio. Anche l’editoria, da sempre, punta molto su questo tipo di pubblicazione, che non “passa mai di moda”. Questo perché la fiaba viene vista come un racconto che “insegna”, che “istruisce dilettando”.
In realtà i problemi legati alla fiaba sono molti e di solito non affrontati, problemi relativi al suo autentico significato formativo-educativo a livello umano, alla sua dimensione sovversiva, al suo spiegare in forma simbolica la vita, al suo avere una peculiarità stilistica che ne costituisce l’essenza. È necessario quindi fare chiarezza scientifico-letteraria su tutto ciò, perché si è notato, da decenni ormai, che tutti ne parlano o ne “straparlano”, senza averne una seria conoscenza. Internet, con i suoi contributi molto free e blog vari, sta diffondendo spesso conoscenze errate e/o molto parziali e metodologie spontaneistiche, causando un danno ai bambini e ragazzi lettori. Un obiettivo di questo workshop è proprio fare chiarezza su questi punti.
Un altro aspetto che sarà affrontato in modo approfondito e critico durante l’incontro laboratoriale è l’analisi della produzione editoriale italiana, con un’editoria che sta proponendo racconti fiabeschi illustrati male e scritti ancor peggio. Con il risultato che i piccoli e i giovani lettori non conoscono le “vere” fiabe, considerando anche che le versioni disneyane, le più conosciute, sono uno stravolgimento totale della fiaba classica. Come far conoscere le vere fiabe a bambini e ragazzi in modo che si arricchiscano umanamente? Ecco un altro obiettivo del workshop.
Si analizzeranno quindi diverse versioni illustrate di fiabe, imparando a distinguere criticamente la qualità delle illustrazioni a livello interpretativo, ma anche le varie forme di adattamento del testo (censura, riscrittura, eliminazione, integrazioni, ecc.) che si adottano normalmente in ambito editoriale. Rendersi conto che la maggior parte della produzione italiana è un tradimento della fiaba classica, sotto il profilo dei contenuti e dello stile, è una presa di coscienza “doverosa” per rispettare i bambini e i ragazzi come persone innanzitutto e poi come lettori
Resta un ultimo punto, di cui si potrà fare cenno e non trattare ampiamente, cioè le modalità di lettura ad alta voce della fiaba classica. In genere in Italia i promotori, animatori, insegnanti e altri operatori culturali propongono una lettura “molto animata”, troppo teatralizzata che stravolge il testo, impedendo al giovane lettore di entrare nel racconto fiabesco per coglierne la bellezza e la peculiarità. Ciò che si presenterà, brevemente dati i tempi e l’ampiezza dell’argomento, è una lettura diversa, quella espressivo-letteraria, che è un unicum teorico e metodologico di Silvia Blezza Picherle in ambito nazionale. Si tratta di una lettura che interpreta il testo che, senza l’uso di “vocione e vocine”, riesce a trasmettere molto bene atmosfere, emozioni, sentimenti, permettendo ai giovani lettori di cogliere anche la bellezza letteraria del testo.
Il workshop è frutto, oltre che di studi teorici letterari e pluridisciplinari, anche di decenni di laboratori condotti sul campo con docenti, operatori culturali e piccoli e giovani lettori.

MODALITA’:

Durante l’incontro si proietteranno slide, immagini, testi e si ascolteranno anche alcune letture in video e a viva voce (eseguite dalla relatrice).
Le tematiche verranno presentate in modo “frontale”, con un’esposizione molto dialogica, che coinvolge costantemente il pubblico.
Data la vastità delle tematiche e la mancanza di un background culturale comune dei partecipanti, elemento quest’ultimo fondamentale per svolgere dei lavori di gruppo con restituzione al grande gruppo dei lavori, si opta per una diversa attività laboratoriale. Essa consiste in esercitazioni collettive che prevedono l’intervento di tutti i partecipanti nell’analizzare illustrazioni e testi. A queste seguiranno anche momenti di brevi esercitazioni individuali da restituire subito al grande gruppo.

MINIMO ISCRITTI> 15
MASSIMO ISCRITTI> 30

COSTO> 85 €

ORARIO> 9.15 – 12.15 / 13.30 – 16.30

Iscrizioni con pagamento anticipato entro e non oltre l’1 DICEMBRE

> info@mutty.it
> 0376/639921

SILVIA BLEZZA PICHERLE:

Già Ricercatrice universitaria ora Docente a contratto di
Educazione e Letteratura per l’infanzia, Docente e Membro del Comitato Scientifico del Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale nel Dipartimento di Scienze Umane – Università degli Studi di Verona.
Formatrice, consulente nei progetti educativi e di ricerca-azione su letteratura per l’infanzia, editoria, promozione della lettura.

Sito personale: www.raccontareancora.org