Mutty Libreria e spazio culturale
Presentazione 2a edizione “The Lonely Ones” di Gus Powell

Presentazione 2a edizione “The Lonely Ones” di Gus Powell

A grande richiesta Lazy Dog Press in co-edizione con Mutty pubblica la seconda edizione del libro The Lonely Ones in tre lingue: italiano, inglese e giapponese. Presentazione ufficiale domenica 5 febbraio 2017 da Mutty.

  • Quando: 5/2/2017, 19:00 - 21:00.
  • Dove: Mutty, a Castiglione Delle Stiviere in Viale Maifreni, 54.

Ispirato dall’ultimo, grande cartoonist William Steig e il suo celebre libro, The Lonely Ones (che combina i personaggi disegnati al tratto da Steig con semplici battute di dialogo con se stessi), il fotografo Gus Powell ha creato il proprio “lonely ones”. Fotografie a colori tranquille ma evocative di interni e paesaggi, abitati da persone, animali e personaggi inanimati.
Ogni fotografia è accompagnata da un testo suggestivo, che funziona al contrario di una didascalia: ciascuna delle 40 immagini del libro è nascosta dalla pagina ripiegata su se stessa, sul cui retro è stampata
la frase. Così ogni fotografia si rivela una per volta aprendo la pagina. “Da che parte per il convegno?” commenta la fotografia di una farfalla a mezz’aria. “Non roviniamolo parlandone”. “Sono stati commessi degli errori”. “Questo può far male”. “Un’altra piccola vittoria”. “Sono l’ospite di questa disavventura”.

A grande richiesta Lazy Dog pubblica questa nuova edizione del libro in tre lingue, arricchita oltre all’inglese dalle traduzioni in italiano e giapponese.

PRE ORDINA LA TUA COPIA QUI

Autore

Gus Powell è nato a New York City nel 1974. Nel 2003 è stato selezionato tra i 30 fotografi emergenti di Photo District News e ha anche pubblicato la sua prima monografia, The Company of Strangers (J&L Books, 2003). Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in tutto il mondo, oltre ad ottenere diversi premi e riconoscimenti.

Le sue fotografie sono state pubblicate su Aperture, Harpers, Vogue, M le mag – Le Monde, Wired, Fortune e W, ed è stato assiduo collaboratore di The New Yorker per un decennio. È membro del collettivo di fotografi di strada “In-pubblico” e docente alla facoltà di Fotografia presso la School of Visual Arts, NY.
I suoi lavori compaiono nei libri Bystander: A World History of Street Photography (Bulfinch, 2001) e Street Photography Now (Thames & Hudson, 2010).

TLO-trilingual



?>