Mutty Libreria e spazio culturale
Osservazione di una superficie / Mostra di Cristina Amodeo

Osservazione di una superficie / Mostra di Cristina Amodeo

Una ricerca sul marmo e i suoi derivati, le graniglie, reinterpretati in una serie di illustrazioni a collage che costituiscono il corpo della mostra.

  • Quando: 21/9/2018 - 21/12/2018, 20:30 - 22:00.
  • Dove: Mutty, a Castiglione Delle Stiviere in Viale Maifreni, 54.

La mostra si sviluppa partendo da una ricerca sul marmo e i suoi derivati, le graniglie, reinterpretati in una serie di illustrazioni a collage che costituiscono il corpo principale della mostra.
Il marmo è un materiale roccioso la cui composizione gli conferisce colorazioni uniche e affascinanti legate al territorio da cui viene estratto.
Il colore, le venature, la particolare lucentezza, uniti alla possibilità di essere lavorato in numerosi modi diversi, lo rendono un materiale da sempre impiegato per rivestimenti, pavimenti e decorazioni.
Partendo da questa piccola introduzione, la mostra si articola in tre sezioni in un percorso che inizia con l’osservazione dell’ambiente da cui viene estratto il marmo, fino all’applicazione dello stesso negli spazi domestici, passando per un focus sui numerosi disegni che caratterizzano le superfici marmoree qui rappresentate in una serie di piastrelle immaginarie in cui i cut-out e gli accostamenti di colore reinventano possibili striature e pattern.

In occasione della mostra verrà presentato un progetto editoriale, a tiratura limitata, realizzato in risograph da Cristina Amodeo con il laboratorio di stampa artistica Inuit Printshop di Bologna.

In mostra anche un contributo sonoro di Stefano Castagna dello Studio Ritmo&Blu.

Ingresso libero.

 

CRISTINA AMODEO:
Cristina Amodeo (Verbania, 1986) vive a Milano dove lavora come illustratrice e grafica.
Terminati gli studi inizia a lavorare con la carta scegliendo il collage come tecnica per le sue illustrazioni, servendosi talvolta dell’uso della matita per definire i volumi dei soggetti attraverso l’aggiunta di ombre e chiaroscuro.
Individua nel colore e nella scelta degli accostamenti cromatici gli elementi centrali della sua personale ricerca artistica; il colore risulta così il protagonista del suo lavoro, sia quando definisce i soggetti in forme ampie e delicate, sia quando crea l’immagine ricamandola sulla carta attraverso la sovrapposizione dei singoli piccoli ritagli.
Appassionata di botanica e affascinata dal mondo animale, le sue illustrazioni riflettono questi interessi nei soggetti naturalistici e nelle composizioni.
Lavora e ha collaborato, tra gli altri, con MoMA Publications, V&A Publishing, Thames&Hudson, Feltrinelli, Salani, Timbuktu Labs.
Nel 2013, sentendo l’urgenza di avvicinarsi al mondo del design, si iscrive a un corso di tecniche ceramiche e inizia a realizzare oggetti d’uso domestico e elementi di arredo, cercando di mantenere un richiamo all’estetica dei suoi lavori su carta riprendendone forme e cromie. Come per le sue illustrazioni, anche nelle realizzazioni in ceramica tende a concentrarsi sulle decorazioni a tinte piatte preferendo, per il momento, le terre a bassa temperatura i cui smalti permettono di ottenere colori brillanti e pieni.
Le sue creazioni sono un mix tra la riproducibilità in serie dell’oggetto realizzato a colaggio attraverso l’uso di stampi in gesso e l’artigianalità del pezzo unico foggiato con la tecnica del colombino o della lastra e decorato a mano.

 

gif_cristina_amodeo

Immagini a collage di Cristina Amodeo (2018)

 

Fotografie di Paolo Cremonesi



?>